Blog
Cosa Fare Se Lo Sballo Da Cannabis È Troppo Intenso
8 min

Cosa Fare Se Lo Sballo Da Cannabis È Troppo Intenso

8 min

Vi è mai capitato di desiderare che uno sballo finisse presto? Forse si trattava di un brutto trip, oppure vi avevano chiamato per un lavoro urgente proprio mentre gli effetti psicoattivi iniziavano a manifestarsi. Indipendentemente dalle circostanze, esistono vari metodi per attenuare lo sballo ed i suoi eventuali effetti sgradevoli.

Ecco fatto: alla fine avete divorato un intero brownie alla cannabis, anche se vi avevano consigliato di assaggiarne solo metà. E (ovviamente) un'ora dopo, quando gli effetti iniziano a manifestarsi, vi ritrovate più sballati che mai! Avete esagerato con le dosi, il vostro cuore batte all'impazzata e state per avere un attacco di panico. Cosa fare?

Per fortuna, l'esperienza offerta dalla cannabis non deve essere necessariamente passiva. Esistono alcune strategie utili ed efficaci per smaltire gli effetti dell'erba ma, prima di analizzarli, scopriamo insieme quanto dura di solito lo sballo da cannabis.

Quanto dura lo sballo provocato dalla cannabis?

Quanto Dura Lo Sballo Provocato Dalla Cannabis?

La durata degli effetti può variare in base al metodo di somministrazione ed al tipo di cannabis utilizzato. Il fattore più incisivo è comunque il modo in cui si assume l'erba. Fumando le cime al naturale, gli effetti durano circa 1–2 ore. Lo sballo prodotto dai concentrati, invece, dura da mezz'ora a due ore circa.

Anche quando gli effetti iniziano ad affievolirsi, potreste sentirvi "frastornati" per il resto della giornata. Gli edibili producono effetti decisamente più prolungati. In questo caso, lo sballo emerge dopo 1–2 ore, ma può persistere dalle 4 alle 8 ore. In linea di massima, gli effetti degli edibili sono più intensi di quelli della cannabis fumata.

Articolo correlato

Quali Sono I Pro E Contro Degli Edibili Di Cannabis?

Perché questa differenza? Quando si ingerisce un edibile, il THC deve attraversare l'intero apparato digerente, prima di raggiungere il flusso sanguigno. Durante questo processo, l'erba viene metabolizzata dal fegato, che trasforma il THC nel cosiddetto 11-idrossi-THC, capace di superare più agevolmente la barriera emato-encefalica, e generare effetti più vigorosi.

Quando la cannabis viene fumata, il THC raggiunge immediatamente il flusso sanguigno, ma attraversa la barriera emato-encefalica nella sua forma originaria, producendo effetti rapidi, ma attenuati. L'11-idrossi-THC viene espulso dall'organismo più lentamente rispetto al THC, fornendo uno sballo prolungato, anche se non immediato.

Ciascuna genetica di cannabis produce sballi di intensità e durata variabili. Gli effetti più intensi si manifestano solitamente entro la prima ora, dopodiché iniziano ad affievolirsi.

Come smaltire lo sballo da cannabis

Come Smaltire Lo Sballo Da Cannabis

Esistono diverse soluzioni per tornare sobri dopo aver assunto cannabis:

• CBD

Può sembrare curioso, ma uno dei rimedi contro lo sballo deriva dalla stessa pianta che lo ha provocato. Il CBD altera i recettori cannabinoidi, impedendo loro di legarsi al THC. Ciò può attenuare uno sballo travolgente, ed aiutarvi a tornare con i piedi per terra. Zamnesia offre un'ampia selezione di prodotti contenenti CBD, utili da tenere a portata di mano nelle suddette circostanze. Tra l'altro, il CBD racchiude molte altre proprietà benefiche!

Per smaltire gli effetti della cannabis, potete fumare varietà ricche di CBD. Ad esempio, Candida CD-1 di Medical Marijuana Genetics o CBD Fix Auto di Zamnesia Seeds contengono un'abbondante quantità di CBD, e meno dell'1% di THC. Che decidiate di assumere olio di CBD, o fumare genetiche ricche di CBD, questo cannabinoide non agisce solamente da antagonista del THC, mitigandone gli effetti; in realtà, il CBD produce effetti rilassanti, ed è quindi potenzialmente capace di trasformare gli effetti spiacevoli in vibrazioni distensive e rilassanti.

Consiglio: Se amate fumare la cannabis, tenete a portata di mano un po' di cime ricche di CBD—da usare all'occorrenza!

CBD Fix Automatic (Zamnesia Seeds) Femminizzata

(110)
Genitori: CBD rich clone x Northern Lights Auto
Genetica: Indica-dominante
Tempo Di Fioritura: 10-11 settimane dal seme fino alla raccolta
THC: 0-1%
CBD: 20%
Tipo di fioritura: Autofiorente

• SPOSTARSI IN UN AMBIENTE SICURO E CONFORTEVOLE

Se dopo aver assunto cannabis vi sentite ansiosi o paranoici, probabilmente una discoteca affollata e rumorosa non è il posto migliore in cui smaltire gli effetti. Spostatevi in un ambiente tranquillo e familiare, tenendo accanto a voi una persona di cui vi fidate, che possa parlarvi con tono di voce pacato. Prendete in considerazione l'idea di tornare a casa vostra, o a casa di un amico. Ma non guidate se siete in preda al panico!

• MEDITARE — NIENTE PANICO

Una “overdose” di cannabis può scatenare effetti molto spiacevoli, ma è fondamentale tenere a mente che nessuno ha mai subito danni gravi o irreparabili dopo aver assunto troppa erba. Quindi non fatevi prendere dal panico, e ricordate che gli effetti si attenueranno nel giro di poco tempo. La meditazione è un'ottima strategia per calmare i nervi quando lo sballo è travolgente. In più, non è necessario essere dei monaci Zen—la meditazione è un'attività molto semplice!

Innanzitutto, mettetevi comodi; vi consigliamo di sedervi a gambe incrociate su un cuscino, ma va bene anche una sedia o il divano. Tenete la schiena dritta, fissate un punto davanti a voi e concentratevi sulla respirazione. Un'altra tecnica di meditazione consiste nel “sondare” il corpo dalla testa ai piedi, focalizzando l'attenzione su ogni parte, per rilassarla. Svolgete questa pratica per 10 minuti, e al termine, vi sentirete molto più rilassati. Continuate a respirare!

Articolo correlato

In Che Modo Le Droghe Possono Migliorare Gli Esercizi Di Meditazione

• MUOVERSI — FARE UNA PASSEGGIATA O ATTIVITÀ FISICA

Per distogliere la mente dagli effetti sgradevoli prodotti dalla cannabis, potete fare una semplice passeggiata all'aperto. L'aria fresca e il cambio di scenario possono aiutarvi a ritrovare la calma e promuovere uno stato d'animo positivo. Ovviamente, dovreste evitare di scalare una montagna o avventurarvi nella natura selvaggia, soprattutto se siete ancora completamente sballati e in preda all'ansia. Restate nei paraggi, in luogo familiari in cui non c'è rischio che possiate perdervi. Ricordate che l'obiettivo finale è quello di rilassarsi, non intraprendere un'escursione naturalistica.

Se preferite restare a casa, potete svolgere qualche esercizio di ginnastica. L'attività fisica può aiutarvi ad attenuare lo sballo, favorendo il rilascio di endorfine. Le endorfine sono ormoni prodotti dall'organismo in caso di dolore fisico o eventi stressanti.

Alcuni scienziati (Amir et al., 1980) hanno dimostrato che le endorfine contribuiscono ad alleviare lo stress ed il disagio fisico. Sapete quale altra attività provoca il rilascio di questi ormoni? Avete indovinato: il sesso! Durante i rapporti sessuali l'organismo rilascia sia endorfine che dopamina, un altro ormone che produce sensazioni di benessere.

• TERAPIA DEI TERPENI — DRINK CON PEPE E LIMONE

La combinazione di pepe e limone crea ad una miscela ricca di terpeni, capaci di attenuare gli effetti del THC. Prendete un bicchiere, versate all'interno acqua, ghiaccio, succo di limone e pepe nero macinato fresco. Se avete anche intenzione di fare attività fisica, aggiungete un pizzico di sale marino per trasformare questo drink in una bevanda elettrolitica.

Se non avete a portata di mano i suddetti ingredienti, potete tranquillamente usare la semplice H₂O. Bevete parecchia acqua, ed il THC verrà smaltito più velocemente dall'organismo.

• FARE UNA DOCCIA

Una doccia può dare uno “scossone” al vostro corpo, riportandolo alla normalità. Se vi sentite abbastanza temerari, al termine della doccia provate a chiudere il rubinetto dell'acqua calda—non c'è niente di meglio di un getto d'acqua gelida per tonificare mente e corpo!

Può sembrare un consiglio antiquato, ma una doccia fredda offre davvero innumerevoli benefici e può anche aiutare a smaltire gli effetti della cannabis. L'acqua fredda innesca il cosiddetto “riflesso di immersione”, una risposta fisiologica presente in tutti i mammiferi, inclusi gli umani. L'acqua fredda costringe l'organismo ad ottimizzare la scorta di ossigeno, rallentando il battito cardiaco ed avviando una serie di altri processi fisiologici. Come risultato, il corpo assimilerà una minor quantità di THC.

Se non avete una doccia a disposizione, potete semplicemente riempire un lavandino con acqua fredda ed immergervi la testa: il riflesso di immersione si attiva quanto l'acqua fredda raggiunge il viso.

• RILASSARSI CON UN BAGNO CALDO, UN PO' DI COCCOLE O UN MASSAGGIO

Se una doccia fredda vi appare traumatizzante, nessun problema. Un bagno caldo è un'ottima alternativa per rilassarsi. Scegliete una musica distensiva, accendete qualche candela profumata o un bastoncino di incenso, ed in un attimo sarete circondati da un'atmosfera accogliente e confortevole.

In alternativa, trascorrete un po' di tempo a coccolare la vostra dolce metà o, meglio ancora, fatevi fare un massaggio. Questo è uno dei modi migliori per rilassarsi!

• DISTRAETEVI

Se il panico aumenta, evitate di concentrarvi sugli effetti spiacevoli causati dalla cannabis. Cercate di distogliere la mente svolgendo altre attività. Fortunatamente, c'è una lunga lista di cose che potete fare.

Ad esempio, guardate un film divertente, che possa farvi tornare il buonumore. Se volete attenuare uno sballo sgradevole, evitate i film psichedelici e scegliete qualcosa di rilassante e facile da seguire. I cartoni animati rappresentano un'opzione ideale, così come le commedie tipo “Strafumati”, “Due sballati al college” o “Pootie Tang”. E, ovviamente, non possono mancare gli episodi di Mr Bean o Camera Cafè. Intramontabili!

In alternativa, potete ascoltare musica rilassante o distrarvi con un gioco (vanno bene sia i giochi da tavolo che i videogames). Oppure, tenetevi occupati con un libro di disegni da colorare o altre attività manuali creative. Chissà, potreste realizzare il vostro primo capolavoro proprio mentre siete sballati.

Articolo correlato

Top 10: Le Cose Migliori Da Fare Durante Lo Sballo

• FARE UN PISOLINO

Un sonnellino è la soluzione ideale per recuperare le energie dopo una giornata impegnativa. Ma è anche perfetto per smaltire gli effetti spiacevoli causati dall'erba. Sdraiatevi e fate un breve pisolino: al risveglio la vostra mente sarà più lucida e rilassata! Attenzione alle tempistiche: 30 minuti sono più che sufficienti. Dormendo più a lungo, al risveglio potreste sentirvi persino più stanchi, soprattutto se nelle ore precedenti avete consumato cannabis.

Se avete degli impegni durante la giornata, impostate una sveglia per evitare di dormire fino al mattino seguente, mancando agli appuntamenti prefissati. D'altro canto, se non avete altre mansioni da svolgere, potete infilarvi sotto le coperte, riposare tutta la notte, e svegliarvi freschi e rinvigoriti.

• BERE ACQUA ZUCCHERATA O MANGIARE CIBI RICCHI DI ZUCCHERI

Anche se non esistono prove definitive, alcune persone ritengono che bere acqua zuccherata o mangiare cibi dolci riduca gli effetti spiacevoli della cannabis. È infatti probabile che il consumo di marijuana abbassi i livelli di zucchero nel sangue, provocando reazioni avverse come sonnolenza e vertigini.

Se il malessere è causato da una carenza di zuccheri, non dovete far altro che bere un succo di frutta, o versare un cucchiaino di zucchero in un bicchiere d'acqua. Potete anche mangiare uno snack dolce o, meglio ancora, della frutta fresca. Evitate la cioccolata, che può rallentare il tragitto degli zuccheri verso il flusso sanguigno.

• MANGIARE & BERE. SEMPLICE, NO?

Non sappiamo esattamente in che modo il cibo possa contribuire ad affievolire lo sballo, ma per molti fan della cannabis, questo è uno dei metodi più efficaci. Alcuni fumano erba a digiuno proprio per questa ragione: il cibo può abbreviare lo sballo o renderlo meno intenso. È probabile che ciò accada perché i grassi contenuti negli alimenti si legano ai cannabinodi della cannabis e in questo modo l'organismo può metabolizzarli più rapidamente.

Ricordate anche di bere molto e restare costantemente idratati, in modo che il vostro corpo possa smaltire i cannabinoidi in eccesso. A tal proposito, scegliete infusi e tisane per trarre vantaggio dalle proprietà benefiche e rilassanti delle erbe! Evitate invece alcol e bevande contenenti caffeina, come caffè e coca cola, soprattutto se la cannabis vi ha reso ansiosi. Parleremo di questo aspetto in modo più approfondito nei paragrafi successivi.

Articolo correlato

Le 10 Erbe Migliori Con Cui Preparare Il Tè

• CHIAMATE UN AMICO ESPERTO PER TRANQUILLIZZARVI

Infine, se la cannabis sta producendo effetti sgradevoli, potete chiamare un amico esperto che possa rassicurarvi. Se avete assunto una quantità di cannabis eccessiva, e siete in preda al panico, una voce familiare può risultare sicuramente utile. Assicuratevi che il vostro amico conosca bene gli effetti della marijuana, sia quelli positivi che quelli negativi. In caso contrario, potrebbe non comprendere la situazione, ed aggiungere ulteriore stress o ansia.

Organizzatevi con il vostro amico affinché vi chiami ogni mezz'ora circa, per controllare come state. Questo sarà particolarmente utile, dal momento che lo sballo tende ad alterare la percezione del tempo. Il vostro amico potrà assicurarvi che va tutto bene, e che non c'è motivo di allarmarsi.

E voi, avete dei consigli per gestire uno sballo travolgente? Fatecelo sapere nei commenti!

COSA NON FARE

Cosa Non Fare

Non peggiorate la situazione! Se state sperimentando uno sballo da cannabis eccessivo, state alla larga dai presunti rimedi elencati qui sotto:

• MASTICARE GRANI DI PEPE

Molti siti offrono questo consiglio, ma “masticare grani di pepe crudi mentre si è sballati” potrebbe essere tradotto in “rischiare di morire per soffocamento”. Lasciate perdere, e provate invece il drink a base di pepe e succo di limone, descritto in precedenza.

Tuttavia…

…secondo alcuni fan della cannabis, è sufficiente annusare il pepe per attenuare lo sballo, senza rischio di soffocamento. Potete dunque versare qualche grano di pepe nero, o un po' di pepe in polvere, nel palmo della mano ed annusarlo per ottenere un sollievo immediato. Curiosamente, questa strategia è supportata dalla scienza: uno studio su cavie animali (Bahi et al., 2014) indica che il terpene cariofillene, presente in abbondanti quantità nel pepe e in altre piante, può avere un impatto positivo su ansia e depressione.

Inoltre, questo terpene agisce come i cannabinoidi della marijuana, poiché interagisce con i recettori CB2 nell'organismo. Pertanto, è plausibile che annusare pepe nero contribuisca ad affievolire gli effetti della cannabis.

• BERE ALCOL

Se siete già sballati, non vi ubriacate—vi sentirete solo più inebriati e frastornati.

• BERE CAFFÈ

Se dovete svolgere delle mansioni urgenti, potreste avere la tentazione di ingurgitare un paio di caffè. Non è una buona idea: gli effetti stimolanti della caffeina potrebbero combinarsi con quelli del THC, amplificando la sensazione di ansia. Se avete bisogno di mantenere la mente lucida e funzionale, bevete tè verde—contiene L-teanina, capace di fornire energia mantenendovi tranquilli e concentrati.

Ormai l'avrete capito: qualsiasi sostanza psicoattiva assunta in quantità eccessive può generare effetti molto spiacevoli. Ma, almeno per il THC, esistono delle soluzioni! Per tornare rapidamente con i piedi per terra, seguite i consigli che vi abbiamo appena fornito. E, se nessun rimedio si rivela efficace, ricordate che gli effetti svaniranno comunque il mattino seguente.

Luke Sumpter
Luke Sumpter
Con una laurea in Scienze Cliniche e della Salute ed una passione per la coltivazione delle piante, Luke Sumpter ha lavorato negli ultimi 7 anni come giornalista professionista e scrittore di articoli al confine tra cannabis e scienza.
Fonti
  • Amir S, Brown ZW, & Amit Z. (1980 Spring). The role of endorphins in stress: evidence and speculations. - PubMed - NCBI - https://www.ncbi.nlm.nih.gov
  • Bahi, A., Al Mansouri, S., Al Memari, E., Al Ameri, M., Nurulain, S. M., & Ojha, S. (2014/08/01). β-Caryophyllene, a CB2 receptor agonist produces multiple behavioral changes relevant to anxiety and depression in mice - https://www.sciencedirect.com
Notizie Tutorial
Cerca nelle categorie
o
Cerca