Blog
Cos'è Il Limonene Nella Cannabis?
5 min

Cos'è Il Limonene Nella Cannabis?

5 min

Il limonene si trova in tutto il mondo naturale ed è particolarmente abbondante nelle varietà di cannabis a predominanza sativa. Rinfrescante, agrumato ed un classico assoluto nel mondo dei terpeni della cannabis, scopri tutto quello che c'è da sapere sul limonene.

La cannabis (e la maggior parte delle altre piante) è ricca di terpeni. Ci sono migliaia di terpeni nel mondo naturale, ma uno dei più comuni nella cannabis è il limonene. Questo composto è responsabile degli aromi di limone ed agrumi e si trova in quantità relativamente elevate in alcune delle varietà di cannabis più famose.

In questo articolo parleremo del limonene e delle sue potenziali proprietà olistiche ed elencheremo le nostre 5 varietà di marijuana preferite ad alto contenuto di limonene.

Cos'è il limonene?

Cos'è Il Limonene?

Il limonene è un monoterpene molto comune che si trova in molte varietà di cannabis. I terpeni sono molecole profumate che si trovano ovunque nel mondo naturale e spesso vengono estratti sotto forma di oli essenziali. Pini, limoni, fiori, cannabis ed altro ancora sprigionano i loro profumi grazie alla produzione di terpeni.

Altri terpeni comuni della cannabis includono:

Dove puoi trovare il limonene?

Dove Puoi Trovare Il Limonene?

Ma dove si trova il limonene? Come forse suggerisce il nome, il limonene si trova nella buccia dei limoni e di altri agrumi. Infatti, circa il 97% degli oli essenziali contenuti nella scorza d'arancia è composto da questo terpene. Tuttavia, in natura si può trovare anche in molte altre fonti e, naturalmente, nella cannabis!

Ecco alcune delle fonti più ricche di limonene:

  • Scorze di agrumi
  • Eucalipto
  • Varie specie di conifere e latifoglie
  • Menta piperita e menta verde
  • Cardamomo
  • Pepe nero
  • Rosmarino

Articolo correlato

Tutto Quello Che C’è Da Sapere Sui Terpeni

Odore ed aroma del limonene

Odore Ed Aroma Del Limonene

Nella maggior parte dei casi, il limonene profuma di limone o agrumi, ma può avere delle leggere variazioni (ne parleremo meglio nel prossimo capitolo). Il profumo agrumato del limonene viene comunemente estratto ed usato per numerosi prodotti di uso comune, in particolare nei prodotti per la pulizia. Ha anche un aroma/sapore leggero, fruttato e rinfrescante che lo rende un'aggiunta comune a prodotti alimentari come gomme da masticare, gelati, succhi di frutta, bibite ed altro.

Qual è la struttura chimica del limonene?

Qual è La Struttura Chimica Del Limonene?

Esistono due forme di limonene. Una si caratterizza per l'isomero D (la più comune) ed emana aromi di agrumi. L'altra per l'isomero L (meno comune), i cui aromi assomigliano di più al pino, con sentori di trementina. Di solito, questa forma di limonene non è presente nei prodotti per la pulizia, ma potresti trovarla in alcune varietà di cannabis. Quindi, solo perché la tua cannabis non sprigiona pungenti aromi agrumati non significa necessariamente che non contenga limonene.

Potenziali benefici del limonene

Sebbene il limonene sia principalmente usato ed amato per i suoi pungenti aromi, c'è un crescente corpo di ricerca che sta cercando di capire i suoi potenziali benefici per il nostro benessere. Ci teniamo però a specificare che la maggior parte degli studi condotti su questo terpene utilizzano concentrazioni di limonene nettamente superiori rispetto a quelle prodotte dalla cannabis e, inoltre, non prendono mai in considerazione le possibili interazioni tra questo terpene ed i cannabinoidi. Pertanto, non pensare di ottenere i risultati di queste ricerche fumando semplicemente una canna ricca di limonene.

Gran parte degli studi sul limonene ha esaminato la sua relazione con la crescita dei tumori. Secondo diverse ricerche piuttosto attendibili, il consumo di limonene potrebbe influenzare la velocità con cui crescono i tumori.

Secondo un documento del 2012 riguardante uno studio condotto su un campione murino, l'applicazione del limonene potrebbe avere un impatto sulla velocità con cui si sviluppano i tumori (Chaudhary, Siddiqui, Athar e Sarwar Alam). I ricercatori suggeriscono che il limonene potrebbe agire influenzando l'infiammazione, lo stress ossidativo e le vie di segnalazione Ras.

Un altro studio del 1998 ha scoperto che il limonene influenza lo sviluppo del tumore in uno studio umano di fase I (Vigushin et al.). Detto questo, i risultati sono limitati e non sono stati osservati in uno studio di fase II. La cosa più promettente di questa ricerca è che il limonene ha dimostrato di essere ben tollerato dal corpo umano, con pochi effetti collaterali ed una bassa tossicità.

Nel 2013, una ricerca ha studiato gli effetti del limonene su 43 donne con cancro al seno (Miller et al.). Le partecipanti allo studio hanno assunto due grammi di limonene al giorno, per un periodo compreso tra due e sei settimane. A quel punto, i tumori sono stati operati e i ricercatori hanno potuto studiarne i potenziali effetti. Secondo i risultati ottenuti, il limonene si era concentrato nel tessuto mammario, provocando una riduzione dell'espressione della ciclina D1 (una proteina che influisce sulla crescita del tumore).

Oltre agli effetti elencati finora, il limonene potrebbe anche agire su:

  • Radicali liberi
  • Infiammazione
  • Salute del cuore
  • Appetito e digestione

Anche in questo caso, gli studi sugli effetti del limonene sono preliminari.

Articolo correlato

Le 3 Migliori Varietà Di Cannabis Per Ciascun Terpene

5 varietà di cannabis che contengono limonene

5 Varietà Di Cannabis Che Contengono Limonene

Anche se non potrai mai ottenere tutti i benefici del limonene fumando una canna, puoi comunque goderti i suoi deliziosi sapori ed aromi. Il limonene si trova in molte varietà di cannabis e, di conseguenza, può essere difficile sceglierne una. Per aiutarti, ecco cinque delle nostre preferite.

1. Jack Herer

Questa varietà famosa in tutto il mondo è un incrocio di Skunk #1 x Haze x Northern Lights. Geneticamente, è piuttosto equilibrata, anche se la parte sativa tende a prevalere su quella indica. Un profilo fitochimico con dominanza di THC e limonene porta ad uno sballo potente ed energizzante, il che significa che può essere un'ottima varietà da fumare in occasioni sociali. Jack Herer non spicca solo per gli aromi del limonene, ma offre anche una base terrosa e di pino che aiuta a bilanciare il bouquet aromatico. Con Jack Herer non puoi sbagliare!

Jack Herer Automatic (Zamnesia Seeds) femminizzata

(58)
Genitori: Jack Herer x Ruderalis
Genetica: Auto Hybrid
Tempo Di Fioritura: 10-11 settimane
THC: 16%
CBD: 3%
Tipo di fioritura: Autofiorente

2. Super Lemon Haze

Incrocio di Lemon Skunk e Super Silver Haze, Super Lemon Haze è un'altra delle nostre preferite. Vantando l'80% di genetica sativa, è una varietà incredibilmente potente che stimola la mente. Le infiorescenze coltivate nelle giuste condizioni e sottoposte ad una buona concia possono raggiungere il 25% di THC! Inoltre, questa pianta può produrre fino a 700g/m², il che la rende una cultivar molto generosa. In termini di sapore, non sarebbe in questa lista se non fosse piena di limonene. Aspettati note citriche molto forti, pungenti e rinfrescanti.

Super Lemon Haze (Greenhouse Seeds) femminizzata

(35)
Genitori: Lemon Skunk x Super Silver Haze
Genetica: 30% Indica / 70% Sativa
Tempo Di Fioritura: 10-11 settimane
THC: 19%
CBD: 0-1%
Tipo di fioritura: Fotoperiodo

3. Durban Poison

La Durban Poison è originaria del Sud Africa ed è una varietà molto speciale. Con un contenuto di THC dell'8–9%, potrebbe non essere all'altezza delle moderne varietà più potenti, ma lo compensa con sapori eccelsi ed un'altissima qualità. Gli effetti di questa varietà sono molto piacevoli. Leggera, energizzante ed euforica, non metterà fuori gioco la tua mente e, a volte, è proprio quello di cui abbiamo bisogno. I sapori sono dolci e complessi, con note di agrumi accompagnate da fragranze di liquirizia, caramelle e spezie. Deliziosa!

Durban Poison (Nirvana) femminizzata

Genitori: South African x Dutch Genetics
Genetica: Sativa-dominante
Tempo Di Fioritura: 8-9 settimane
THC: 20%
CBD: 0-1%
Tipo di fioritura: Fotoperiodo

4. Lemon Power Haze

La Lemon Power Haze raggiunge circa il 20–25% di THC, offrendo uno sballo molto forte da sativa. Incrocio di Lemon Skunk ed Amnesia Haze, questa varietà mescola due fantastiche varietà e crea qualcosa di bellissimo a sé stante. Le rinfrescanti note di limone si combinano con le fragranze skunky, creando una combinazione di sapori ed aromi estremamente soddisfacente e senza tempo.

Lemon Power Haze (Zamnesia Seeds) Femminizzata

(66)
Genitori: Lemon Skunk x Amnesia Haze
Genetica: 25% Indica / 75% Sativa
Tempo Di Fioritura: 8-9 settimane
THC: 20%
CBD: 0-1%
Tipo di fioritura: Fotoperiodo

5. Shining Silver Haze

C'è un tema ricorrente qui: le varietà Haze sono solite produrre grandi quantità di limonene. L'ultima varietà di questa lista è la Shining Silver Haze, una cultivar che offre enormi raccolti, potenti effetti a predominanza sativa alimentati dal 21% di THC ed ottimi sapori. Figlia di Haze x (Skunk x Northern Light), è ricca di genetiche di fama mondiale. Con sapori pungenti e fruttati, note di limone e sfumature terrose, è un grande classico con molto da offrire.

Shining Silver Haze (Royal Queen Seeds) femminizzata

(20)
Genitori: Haze x (Skunk x Northern Light)
Genetica: 25% Indica / 75% Sativa
Tempo Di Fioritura: 9-10 settimane
THC: 21%
CBD: Basso
Tipo di fioritura: Fotoperiodo

Limonene: Conclusione

Limonene: Conclusione

Se hai già fumato erba, probabilmente ti sarai imbattuto nel limonene. Terpene presente in molte delle migliori varietà di cannabis, questo composto stimola i sensi ed offre anche dei potenziali benefici olistici!

Max Sargent
Max Sargent
Max scrive da oltre un decennio e negli ultimi anni si è dedicato al giornalismo sulla cannabis e la psichedelia. Scrivendo per aziende come Zamnesia, Royal Queen Seeds, Cannaconnection, Gorilla Seeds, MushMagic ed altre, ha acquisito ampia esperienza in questo settore.
Fonti
  • Chaudhary, S. C., Siddiqui, M. S., Athar, M., & Alam, M. S. (2012). D-Limonene modulates inflammation, oxidative stress and Ras-ERK pathway to inhibit murine skin tumorigenesis. Human & experimental toxicology, 31(8), 798–811. - https://journals.sagepub.com
  • Miller JA, Lang JE, Ley M, Nagle R, Hsu CH, Thompson PA, Cordova C, Waer A, & Chow HH. (2013 Jun). Miller, J. A., Lang, J. E., Ley, M., Nagle, R., Hsu, C. H., Thompson, P. A., Cordova, C., Waer, A., & Chow, H. H. (2013). Human breast tissue disposition and bioactivity of limonene in women with early-stage breast cancer. Cancer prevention research (Philadelphia, Pa.), 6(6), 577–584. - https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov
  • Vigushin, David M., Poon, Grace K., Boddy, Alan, English, Jacqueline, Halbert, Gavin W., Pagonis, Christos, Jarman, Michael, Coombes, & R. Charles. (1998, June). Phase I and pharmacokinetic study of d-limonene in patients with advanced cancer. Cancer Chemother Pharmacol 42, 111–117 - https://link.springer.com
Fatti Notizie
Cerca nelle categorie
o
Cerca