Blog
Cos'È Una Varietà Di Cannabis?
8 min

Cos'È Una Varietà Di Cannabis?

8 min

Purple Haze, Blue Dream, White Widow: nel mondo esistono le varietà di cannabis più diverse ed esotiche. Ma come potremmo definire esattamente una varietà? Continuate a leggere per scoprire tutto quello che c'è da sapere sulle varietà di marijuana.

Con “varietà” di cannabis si intende una specifica cultivar di marijuana. Queste piante vengono normalmente create da coltivatori e breeder attraverso l'incrocio di due o più varietà di cannabis, dando vita ad una progenie con caratteristiche ben precise (aromi, effetti o comportamento di crescita). Tuttavia, esistono anche delle varietà di cannabis che crescono spontaneamente in natura, chiamate varietà autoctone. Normalmente, sono gli stessi breeder o coltivatori a battezzare le genetiche di loro creazione ed il nome fa spesso riferimento alle loro particolari caratteristiche, come il colore dei fiori, gli aromi o altro ancora.

Nota: Il termine tecnico dato ad una varietà è “cultivar”. Secondo il codice internazionale per la nomenclatura delle piante coltivate (CINPC), questo termine usato in agronomia indica una pianta prodotta attraverso l'ibridazione, coltivata per le sue specifiche caratteristiche morofologiche.

Indica, sativa, ruderalis: I mattoni della genetica della cannabis

Indica, sativa, ruderalis: I mattoni della genetica della cannabis

Le varietà vendute da dispensari, coffeeshop e seedbank contengono un certo grado di genetica sativa, indica e/o ruderalis. Sebbene la tassonomia tecnica della cannabis sia ancora al centro di numerosi dibattiti, molti concordano sul fatto che il genere cannabis andrebbe suddiviso in 3 determinate specie/sottospecie: sativa, indica e ruderalis.

C. sativa

La Cannabis sativa fu classificata per la prima volta nel 1753 da Carl Linnaeus, anche conosciuto come Carlo Linneo. La sua descrizione si basava sulle piante di canapa coltivate all'epoca in Europa. In termini scientifici, Cannabis sativa è spesso il nome dato a tutte le piante di marijuana. Infatti, tutte le piante di cannabis possono essere raggruppate sotto questa specie.

C. indica

La Cannabis indica fu chiamata così nel 1785 da Jean-Baptiste Lamarck, che si basò su esemplari di cannabis provenienti dall'India. A causa delle forti differenze tra queste piante e quelle descritte da Linneo, Lamarck propose di considerare la Cannabis indica una specie diversa dalla Cannabis sativa.

Articolo correlato

Le 5 Migliori Varietà Indica Per Il 2024

C. ruderalis

La Cannabis ruderalis è stata descritta per la prima volta nel 1924 da D. E. Janischewsky. Si tratta di una particolare varietà di cannabis selvatica originaria della Russia e dell'Europa centro-orientale. La Cannabis ruderalis è la più piccola di tutte le varietà di marijuana esistenti e fiorisce automaticamente con l'età, piuttosto che in base alle variazioni del suo ciclo di luce.

Cosa cercano i breeder quando creano le varietà di cannabis?

Cosa cercano i breeder quando creano le varietà di cannabis?

Le varietà di cannabis si possono trovare in commercio grazie al lavoro di ibridazione dei breeder o direttamente nel loro habitat naturale. In entrambi i casi, i breeder scelgono le varietà di cannabis in base a specifiche caratteristiche. Tra i tratti più ricercati, troviamo la facilità di coltivazione ed il tempo di fioritura (più veloce è, meglio è), ma ce ne sono molti altri. Il patrimonio genetico di una varietà (sia essa indica, sativa, ruderalis o qualsiasi combinazione delle tre) ha un grande impatto sulle caratteristiche delle piante.

Al momento di selezionare le varietà, i breeder cercano soprattutto questi tratti:

Aspetto: Dimensioni e colore

Aspetto: Dimensioni e colore

Le dimensioni incidono enormemente sul comportamento di crescita delle piante e sulla loro potenziale produttività. Se da un lato le piante più grandi producono in genere raccolti più abbondanti, dall'altro sono molto più difficili da controllare in spazi ridotti, come stanze ed armadi indoor. Il colore, invece, ha più a che vedere con l'estetica della pianta, che influirà sul “fascino” delle cime confezionate in una bustina.

Autofiorenti

La Cannabis indica e quella sativa appartengono al gruppo di genetiche fotoperiodiche, cioè fioriscono in base alle variazioni del ciclo di luce. La Cannabis ruderalis, invece, fiorisce naturalmente una volta raggiunta una certa età. Sebbene la ruderalis sia per sua natura piccola e povera di THC, i breeder possono mescolare piccole quantità di geni ruderalis con le genetiche sativa o indica. In questo modo, possono creare piante con la potenza e la produttività della Cannabis sativa o indica, ma con i tratti autofiorenti della Cannabis ruderalis.

Articolo correlato

Varietà Di Cannabis Autofiorente Vs A Fotoperiodo

Proporzioni tra i cannabinoidi: CBD, THC ed altro

I cannabinoidi sono i composti attivi contenuti nella cannabis che influiscono direttamente sugli effetti della pianta. Il THC, ad esempio, è famoso per il suo potente sballo, mentre il CBD è più delicato e privo di effetti psicotropi. I breeder creano spesso varietà con concentrazioni di cannabinoidi molto particolari per soddisfare le preferenze/esigenze dei diversi consumatori.

Articolo correlato

CBD, THC & CBG - Esplorando I Cannabinoidi

Struttura delle cime

Struttura delle cime

La Cannabis indica è nota per produrre cime più compatte che pesano di più ed hanno un aspetto più attraente per i consumatori di cannabis. La Cannabis sativa, invece, produce cime più grandi ma meno compatte. La maggior parte dei coltivatori e dei consumatori di cannabis preferisce la struttura più compatta delle cime indica, quindi i breeder puntano maggiormente a questi tipi di varietà.

Terpeni: Sapore ed aroma

I sapori e gli aromi della cannabis sono molto importanti per i consumatori. Sebbene i terpeni siano i principali composti responsabili dei profumi e dei sapori di una varietà, nuove ricerche dimostrano che i terpeni influiscono anche sugli effetti della cannabis. Per questo motivo, i breeder sono sempre più interessati al contenuto di terpeni al momento di selezionare o creare le varietà.

Rese

Rese

Le rese sono ovviamente molto importanti per chi coltiva cannabis, soprattutto in contesti commerciali dove il sostentamento di un coltivatore dipende dalla qualità del suo raccolto. Le rese dipendono da una serie di fattori, tra cui le dimensioni delle piante e la struttura delle cime (dettate in gran parte dalla genetica), ma anche dall'abilità del coltivatore. Per questo motivo, i coltivatori di cannabis cercano normalmente varietà con caratteristiche genetiche che garantiscano buoni raccolti in condizioni ottimali.

Resistenza a parassiti e muffe

La cannabis, come tutte le piante, può essere attaccata da parassiti ed altri agenti patogeni. Le muffe, in particolare, possono uccidere le piante o rovinare interi raccolti. Per questo motivo, i breeder cercano spesso varietà con un'elevata resistenza a parassiti, muffe e stress causato da condizioni di coltivazione inadeguate o da tecniche di training.

Articolo correlato

Le 10 Varietà Di Cannabis Più Resistenti Alla Muffa

Potenza

Alcuni consumatori di cannabis puntano esclusivamente alla potenza, mentre altri preferiscono un'esperienza più delicata. La potenza di una varietà dipende soprattutto dalla sua genetica, che detta la sua produzione di terpeni e cannabinoidi e la sua capacità di produrre resina. Le varietà più resinose producono una maggiore quantità di cannabinoidi e terpeni e, di conseguenza, i breeder preferiscono questo tipo di piante.

Effetti

Effetti

La cannabis agisce sul sistema endocannabinoide, una sorta di sistema di regolazione interna che controlla molte funzioni corporee, dall'umore alla digestione e persino il sonno. Non c'è quindi da stupirsi che la cannabis possa influenzarci in modi diversi e che i consumatori tendano a cercare le varietà in base alle proprie esigenze e preferenze: sentirsi sollevati, energici e creativi o più introspettivi e rilassati.

Sebbene non si conoscano ancora tutte le proprietà della cannabis e dei suoi numerosi principi attivi, la concentrazione di cannabinoidi e terpeni di una varietà (che probabilmente è regolata da fattori genetici ed ambientali) incide enormemente sugli effetti finali. I breeder selezionano spesso le varietà di cannabis in base ai loro specifici effetti, a prescindere che siano rilassanti a livello corporeo o più energizzanti a livello cerebrale.

Breve fase di fioritura

Le varietà di cannabis maturano in tempi diversi. Le sativa sono famose per i loro lunghi tempi di fioritura, mentre le indica tendono a maturare più rapidamente. Ciò potrebbe avere a che fare con le origini di queste varietà. Secondo alcune ricerche, le sativa sono originarie delle regioni più calde e tropicali del pianeta, caratterizzate da estati lunghe. Le indica, invece, provengono dalle regioni più fredde, caratterizzate da estati più brevi.

I tempi di fioritura di una varietà sono un fattore importante per i coltivatori. Le varietà che impiegano più tempo a fiorire possono essere più suscettibili a parassiti ed agenti patogeni, soprattutto nelle zone con piogge a fine estate. Indoor, le varietà con tempi di fioritura più lunghi sono anche più complicate da gestire. In generale, i coltivatori tendono a scegliere le varietà con i tempi di fioritura più brevi.

Come vengono create le varietà di cannabis?

Come vengono create le varietà di cannabis?

Le varietà di cannabis possono essere ibridate in condizioni controllate. Quasi tutte le varietà presenti oggi sul mercato sono il risultato di una ibridazione specializzata. Tuttavia, le varietà di cannabis vengono create anche attraverso la selezione naturale, come le varietà autoctone che si autoimpollinano adattandosi al loro ambiente nel corso del tempo.

Selezione naturale

La cannabis cresce naturalmente in molte parti del pianeta. Come tutti gli organismi viventi, le piante di cannabis hanno imparato ad adattarsi ai loro ambienti nel corso dei millenni. Per questo motivo assumono caratteristiche uniche, soprattutto in termini di dimensioni o tempi di fioritura. Questo processo di adattamento può anche influenzare indirettamente la composizione chimica, gli aromi, i sapori e gli effetti di una pianta. Le varietà autoctone, ad esempio, sono l'esempio perfetto di varietà di cannabis uniche frutto dell'adattamento naturale all'ambiente circostante.

Ibridazione

La maggior parte delle varietà di cannabis moderne sono il risultato di programmi di ibridazione specializzati gestiti da seedbank e collettivi. Qui, i breeder selezionano meticolosamente le varietà da ibridare (cioè incrociare) in base alle loro caratteristiche. Una volta trovata una varietà adeguata, i breeder adottano tecniche per stabilizzare i geni di quella particolare pianta con il fine di conservare le sue caratteristiche per più generazioni.

Nel 2023, Royal Queen Seeds (una delle più importanti seedbank spagnole) ha lanciato la prima linea al mondo di semi di cannabis F1. Senza entrare troppo nei dettagli, gli ibridi F1 sono essenzialmente piante che derivano da una lunga serie di linee consanguinee e, di conseguenza, producono esemplari più vigorosi e stabili. Finora, i coltivatori di cannabis erano abituati ad avere a che fare con diversi “fenotipi”, nonostante derivassero dagli stessi ceppi parentali e dalla stessa confezione di semi, ottenendo piante diverse l'una dall'altra. Gli ibridi F1 sono invece estremamente stabili e producono rese molto più elevate rispetto alle varietà normali (in modo analogo alle colture di mais o pomodoro F1).

Cosmos F1 CBD Automatic (Royal Queen Seeds) femminizzata

(1)
Genitori: Oregon CBD
Tempo Di Fioritura: 11-12 settimane dal seme fino alla raccolta
THC: 0-1%
CBD: Alto
Tipo di fioritura: Autofiorente

Ingegneria genetica

L'ingegneria genetica consiste nella manipolazione del genoma (codice genetico) di una pianta o di un animale. A partire dagli anni ’70, l'ingegneria genetica ci ha portato di tutto, dagli animali fosforescenti ai salmoni a crescita rapida e ai pomodori Flavr Savr (Moss, 2022).

Essendo già stato fatto con altre specie vegetali, non dovrebbe stupirci più di tanto che anche la cannabis venga sottoposta a miglioramenti genetici. Nel 2022, un'azienda biotecnologica dell'Indiana (USA) ha annunciato di aver trovato un modo per modificare geneticamente la produzione di THC della cannabis (Herrington, 2022). Nel 2021, altre aziende hanno esplorato il modo di usare l'“editing genetico” per creare varietà con caratteristiche specifiche, come la resistenza alle malattie, l'alterazione del contenuto di terpeni ed altro (Long, 2021). In futuro, con le continue riforme sulla marijuana e la crescita dell'industria della cannabis legale, l'ingegneria genetica svolgerà un ruolo sempre più importante nella creazione delle varietà di cannabis.

Come scegliere una varietà di cannabis

Come scegliere una varietà di cannabis

Nello stesso modo in cui i breeder possono selezionare le varietà basandosi su particolari caratteristiche, anche i coltivatori hanno la possibilità di cercare le varietà più adatte alle loro piantagioni, stile di coltivazione e preferenze. Ad esempio, se coltivate indoor in un piccolo armadio, dovreste scegliere varietà più compatte con un breve tempo di fioritura ed uno scarso allungamento in altezza. Se invece coltivate outdoor e volete massimizzare i vostri raccolti, ogni estate potreste coltivare piante di grandi dimensioni per ottenere raccolti più abbondanti. Infine, dovrete anche considerare gli effetti e gli aromi che desiderate ottenere dalla vostra cannabis, acquistando le varietà di conseguenza.

Usate il nostro Seedfinder!

Con così tante varietà di cannabis sul mercato, trovare quella più adatta alle proprie esigenze può essere difficile. Ecco perché abbiamo creato il Seedfinder di Zamnesia! Scopritelo qui ed usatelo per trovare la varietà più in linea con il vostro stile di coltivazione e le vostre preferenze.

5 varietà con caratteristiche degne di nota

Trovare la varietà giusta per le proprie coltivazioni, abilità colturali e preferenze da fumatori può richiedere un po' di tempo. Sebbene ogni coltivatore/fumatore sia diverso, ecco alcune varietà di cannabis degne di nota con caratteristiche che meritano di essere provate.

Blue Dream: Alta resistenza alla muffa

La muffa può distruggere interi raccolti. Se vivete in una zona umida ed avete avuto problemi di muffa in passato, provate la Blue Dream nella vostra prossima coltivazione. Oltre ad essere resistente alla muffa, la Blue Dream ha aromi deliziosi ed un effetto ben bilanciato che rilassa il corpo e la mente.

Blue Dream (Zamnesia Seeds) femminizzata

(91)
Genitori: Blueberry x Haze
Genetica: 20% Indica / 80% Sativa
Tempo Di Fioritura: 9-10 settimane
THC: 19%
CBD: 0-1%
Tipo di fioritura: Fotoperiodo

Dance World: Rapporto THC:CBD di 1:1

Se preferite un effetto più delicato rispetto allo sballo intenso delle varietà ad alto contenuto di THC, date un'occhiata alla Dance World. Con un rapporto THC:CBD di 1:1, Dance World produce un effetto ben bilanciato energizzante e positivo, ma non travolgente.

Frisian Duck: Ideale per i coltivatori più discreti

Volete tenere la vostra coltivazione nascosta da occhi indiscreti? Frisian Duck è un'ottima opzione. Avendo ereditato le foglie dal suo genitore, Ducksfoot, Frisian Duck può passare inosservata davanti agli occhi di un estraneo. È ideale per i coltivatori outdoor che non vogliono attirare attenzioni sulle loro coltivazioni.

CBD Fix: CBD puro

Siete alla ricerca di una varietà da gustare senza sballarvi? CBD Fix è l'ideale. Contenendo solo tracce di THC, è perfetta per i fumatori o pazienti interessati alla cannabis che peferiscono non sballarsi per svolgere le normali attività quotidiane. Grazie al suo particolare contenuto di cannabinoidi, CBD Fix produce un effetto rilassante e non inebriante.

CBD Fix (Zamnesia Seeds) Femminizzata

(32)
Genitori: CBD rich clone
Genetica: Indica-dominante
Tempo Di Fioritura: 10-11 settimane
THC: 0-1%
CBD: 7%
Tipo di fioritura: Fotoperiodo

Purple Lemonade: Bellissime cime viola

Le cime viola mandano al settimo cielo sia i fumatori che i coltivatori. Se volete provare lo stupore di vedere una pianta verde che assume delle bellissime sfumature viola man mano che si avvicina al raccolto, Purple Lemonade è la varietà che fa per voi!

Varietà di cannabis: Un mondo di meraviglie genetiche

La cannabis è una pianta antica con un vivace patrimonio genetico. Le varietà di marijuana sono il risultato della selezione naturale e dell'ibridazione umana e permettono a coltivatori e fumatori di esplorare questa bellissima pianta e le sue numerose ed affascinanti caratteristiche.

Steven Voser
Steven Voser
Steven Voser è un giornalista indipendente che si occupa di cannabis. È da oltre 6 anni che scrive articoli su tutto ciò che riguarda la marijuana: come coltivarla, come godersela al meglio, l'industria in forte espansione e il torbido panorama legale che la circonda.
Fonti
  • 12 bizarre examples of genetic engineering. (Long, A). Genetic editing offers marijuana and hemp companies a way to improve plant strains - https://mjbizdaily.com
  • Herrington, & A. J. (2022). New Gene Technology Allows Growers To Boost THC Levels In Cannabis - https://www.forbes.com
  • Moss, & L. (2022). 12 Bizarre Examples of Genetic Engineering - https://www.treehugger.com
Coltivazione Seedshop
Cerca nelle categorie
o
Cerca