Blog
Cos'È Il Mircene Nella Cannabis?
4 min

Cos'È Il Mircene Nella Cannabis?

4 min

Il mircene è noto per il suo aroma unico e gli effetti potenzialmente lenitivi. Essendo il terpene più abbondante nella maggior parte delle cultivar di cannabis, è abbastanza facile da trovare. In questo articolo approfondiremo tutto ciò che c'è da sapere su questo terpene, incluso i suoi benefici e quali varietà ne sono ricche.

Tra gli oltre 150 terpeni noti nella cannabis, il mircene è uno dei più popolari. Presente in numerose altre piante e frutti, il mircene offre una varietà di aromi e sapori prevalentemente terrosi e speziati, con un pizzico di note fruttate. Inoltre, il mircene è oggetto di studio per i suoi potenziali benefici per il nostro benessere, ma quali sono esattamente? In questo articolo approfondiremo tutto ciò che c'è da sapere sul mircene, così come le migliori varietà di cannabis con cui sperimentare i suoi effetti.

Cos'è il mircene?

Cos'È Il Mircene?

Il mircene, anche conosciuto come la “madre di tutti i terpeni” (data la sua abbondanza ed i suoi potenziali benefici), è il terpene più comune tra quelli presenti nella cannabis. Il nome mircene deriva da una pianta originaria del Brasile chiamata Myrcia sphaerocarpa, particolarmente ricca di questo terpene. Si dice che l'estratto della radice di questa pianta abbia proprietà benefiche e che sia stato usato nelle pratiche olistiche tradizionali per diversi secoli.

Dove si può trovare il mircene?

Oltre ad essere prodotto da diverse varietà di cannabis, il mircene è anche presente in molte altre piante, come ad esempio:

Come membro della famiglia delle Cannabaceae (a cui appartiene anche la Cannabis sativa), la pianta del luppolo contiene alte concentrazioni di mircene ed è comunemente usata per dare alla birra il suo caratteristico aroma speziato e pepato. Inoltre, il mircene viene spesso utilizzato per aggiungere profumi e sapori a detergenti e cosmetici, ma viene anche usato per migliorare le caratteristiche organolettiche di vari prodotti alimentari e bevande.

A quanto pare, il mircene contenuto nella cannabis agisce in sinergia con altri componenti di questa pianta (come i cannabinoidi, tra cui il THC), generando sull'uomo particolari effetti potenzialmente più forti (Russo, 2011).

Articolo correlato

Tutto Quello Che C’è Da Sapere Sui Terpeni

Aromi e sapori del mircene

Aromi E Sapori Del Mircene

L'aroma del mircene è spesso descritto come muschiato, erbaceo, piccante e terroso, soprattutto quando presente in concentrazioni elevate. Tuttavia, sprigiona anche fragranze più dolci simili a quelle dei gerani e, quando viene inalato o mangiato, rilascia sapori altrettanto zuccherini (come quelli che potremmo percepire fumando cannabis o mangiando un pezzo di mango).

Qual è la struttura chimica del mircene?

Il mircene, più specificamente β-mircene, è classificato come monoterpene aciclico, il che significa che ha una struttura chimica poco complessa composta da due unità isopreniche. Il termine “aciclico” indica semplicemente che il mircene non possiede una struttura ad anello come altri terpeni. Tuttavia, questo non è raro, poiché i monoterpeni pinene, linalolo e limonene hanno tutti strutture chimiche simili.

Potenziali benefici del mircene

Potenziali Benefici Del Mircene

Come accennato in precedenza, il mircene è stato studiato per i suoi potenziali benefici sull'uomo. Di seguito riportiamo alcune delle ricerche più interessanti (seppure in fase iniziale) su quest'argomento:

  • Infiammazione: Uno studio condotto nel 2015 ha analizzato il mircene insieme a limonene e cariofillene contro i condrociti umani (cellule responsabili della formazione della cartilagine). L'obiettivo della ricerca era identificare l'efficacia dei composti nei casi di osteoartrosi. Dei tre terpeni testati, il mircene ha dato i risultati più significativi nel contrastare infiammazioni e catabolismo (Rufino et al.). Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche prima di poter trarre delle conclusioni.

  • Cellule tumorali: Altre ricerche hanno cercato di determinare gli effetti del mircene (e di altri terpeni) sulle cellule tumorali. In particolare, uno studio ha esaminato “l'attività anti-invasiva del β-mircene” nelle cellule di carcinoma mammario. Anche qui, il mircene ha dimostrato di avere le migliori potenzialità tra tutti i terpeni studiati (Lee et al., 2015). Naturalmente, la relazione tra cannabis e cellule tumorali è alquanto complessa, ma i risultati finora ottenuti stanno aprendo la strada a studi più approfonditi.

  • Rilassamento e sonno: Infine, il beneficio più citato tra i consumatori di cannabis è la potenziale capacità del mircene di rilassare il corpo e conciliare il sonno (do Vale et al., 2002). Come accennato, si ritiene che il mircene agisca insieme ad altri componenti della cannabis (come i cannabinoidi) per migliorare e/o alterare alcuni aspetti degli effetti dell'erba e questo si estenderebbe alle sue proprietà rilassanti e soporifere (che conciliano il sonno).

Articolo correlato

Le 3 Migliori Varietà Di Cannabis Per Ciascun Terpene

5 varietà di cannabis ricche di mircene

5 Varietà Di Cannabis Ricche Di Mircene

Essendo il terpene più comune della marijuana, le varietà ricche di mircene non mancano di certo. Tuttavia, le seguenti cultivar sono dei grandi classici tra i consumatori di cannabis e sono conosciute per il loro contenuto di mircene, insieme ad altre qualità impressionanti. Con queste premesse, ecco 5 varietà che dovresti provare se sei interessato al mircene.

1. Blue Dream

Incrocio tra Haze e Blueberry, Blue Dream è un ibrido a predominanza sativa famoso per i suoi sapori incredibilmente dolci e fruttati, seguiti da effetti sia stimolanti che rilassanti (tutte proprietà tipiche di una varietà ricca di mircene). Con una media del 18–20% di THC, la Blue Dream non è tra le varietà più potenti in circolazione, ma con l'azione congiunta dei terpeni provoca effetti spensierati e rilassanti.

Blue Dream (Zamnesia Seeds) femminizzata

(94)
Genitori: Blueberry x Haze
Genetica: 20% Indica / 80% Sativa
Tempo Di Fioritura: 9-10 settimane
THC: 19%
CBD: 0-1%
Tipo di fioritura: Fotoperiodo

2. OG Kush

Direttamente dalla costa occidentale degli Stati Uniti, la OG Kush è un'icona della cultura cannabica. È spesso usata come base genetica per creare molte altre varietà, ma di per sé offre già qualità uniche. Creata nei primi anni ’90, la OG Kush produce sapori molto particolari guidati dal mircene, nonché un livello di THC elevato. Questi fitochimici agiscono in sinergia quando vengono assunti congiuntamente, creando un sapore terroso e piccante con note dolci ed un forte sballo che colpisce sia il corpo che la mente.

OG Kush (Royal Queen Seeds) femminizzata

(43)
Genitori: Chemdawg x Lemon Thai x Pakistani Kush
Genetica: 75% Indica / 25% Sativa
Tempo Di Fioritura: 8-9 settimane
THC: 19%
CBD: Alto
Tipo di fioritura: Fotoperiodo

3. Tangie

Tangie è un ibrido sativa incredibilmente gratificante ottenuto incrociando una California Orange con una Skunk #1. Questa varietà è estremamente popolare nei coffeehop di Amsterdam ed ha ottenuto importanti riconoscimenti in giro per il mondo. Con un profilo terpenico dominato dal mircene, i consumatori avvertiranno aromi e sapori di agrumi e terra seguiti da effetti stimolanti da cui difficilmente ci si vuole separare.

Tangie (BSF Seeds) femminizzata

(6)
Genitori: California Orange x Skunk
Genetica: 30% Indica / 70% Sativa
Tempo Di Fioritura: 9-10 settimane
THC: 20%
CBD: Basso
Tipo di fioritura: Fotoperiodo

4. White Widow

Altro grande classico, la White Widow mette in mostra tutto ciò che una varietà di cannabis così amata dovrebbe avere, soprattutto sapori pungenti ed effetti equilibrati. Sebbene lo sballo possa essere inizialmente descritto come energizzante ed euforico, dopo qualche minuto si stabilizza in un effetto rilassante a livello fisico, grazie in parte al mircene! Che venga fumata o vaporizzata, noterai sicuramente le pungenti note pepate di questo terpene, che renderanno l'esperienza ancora più piacevole.

White Widow (Silent Seeds) Femminizzata

(5)
Genitori: White Widow X White Widow
Genetica: 65% Indica / 35% Sativa
Tempo Di Fioritura: 7-8 settimane
THC: 16%
CBD: Basso
Tipo di fioritura: Fotoperiodo

5. Skunk XL

Grazie ad un potente incrocio di Skunk 1 ed Afghan, la Skunk XL non offre solo enormi raccolti di cime, ma vanta anche intensi sapori fruttati supportati da note terrose e pepate, che evidenziano il suo contenuto di mircene. Producendo inizialmente un effetto stimolante a livello mentale, che poi si allenta in uno sballo fisico rilassante, ci sono molte ragioni per amare la Skunk XL, almeno tra gli appassionati di mircene.

Skunk XL (Royal Queen Seeds) femminizzata

(26)
Genitori: Skunk
Genetica: 50% Indica / 50% Sativa
Tempo Di Fioritura: 7-8 settimane
THC: 15%
CBD: Alto
Tipo di fioritura: Fotoperiodo

Aggiungi il mircene alla tua vita quotidiana

Aggiungi Il Mircene Alla Tua Vita Quotidiana

Come puoi vedere, il mircene ha molte qualità da amare. Essendo il terpene più abbondante nella maggior parte delle varietà di cannabis, è facile trovare una cultivar che sappia offrire gli effetti ed i sapori che stai cercando. Tutto ciò che devi fare è entrare nel Seedshop di Zamnesia e scegliere tra tutte le cultivar ricche di mircene ora disponibili.

Adam Parsons
Adam Parsons
Il giornalista professionista del settore cannabico, copywriter ed autore Adam Parsons è un membro di lunga data dello staff di Zamnesia. Incaricato di coprire una vasta gamma di argomenti, dal CBD agli psichedelici e molto altro ancora, Adam crea post per blog, guide ed esplora una gamma di prodotti in continua crescita.
Fonti
  • do Vale, T. G., Furtado, E. C., Santos, J. G., & Viana, G. S. B. . (2002/01/01). Central effects of citral, myrcene and limonene, constituents of essential oil chemotypes from Lippia alba (Mill.) N.E. Brown - https://www.sciencedirect.com
  • Lee, Jeong-Ho, Lee, Kicheol, Lee, Da Hyun, Shin, Soon Young, Yong, Yeonjoong, Lee, & Young Han. (2015, August). Anti-invasive effect of β-myrcene, a component of the essential oil from Pinus koraiensis cones, in metastatic MDA-MB-231 human breast cancer cells - https://link.springer.com
  • Rufino et al. (2015/03/05). Evaluation of the anti-inflammatory, anti-catabolic and pro-anabolic effects of E-caryophyllene, myrcene and limonene in a cell model of osteoarthritis - https://www.sciencedirect.com
  • Russo, & E. B. (12 July 2011). Taming THC: potential cannabis synergy and phytocannabinoid-terpenoid entourage effects - https://bpspubs.onlinelibrary.wiley.com
Fatti Notizie
Cerca nelle categorie
o
Cerca